I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. 

      

Pin It

LAMPASCIONI

La parte commestibile della pianta di Lampascioni è il bulbo, il quale si sviluppa sottoterra, fra i dieci e i venti centimetri. La pianta dà vita a fiori violacei, tipicamente primaverili, mentre il bulbo, di colore chiaro e sapore amarognolo, viene raccolto a distanza di quattro anni dalla semina.

In quanto prezioso alimento, esso contiene flavonoidi, potassio, calcio, fosforo, ferro, rame, manganese e magnesio, vitamine e sali minerali, e una quantità consistente di acqua e fibre. Oltre ad un basso apporto calorico, possiede proprietà diuretiche, lassative, antinfiammatorie, antimicrobiche ed emollienti. Inoltre, contribuisce a diminuire la pressione sanguigna e la percentuale di grassi nel sangue, aumenta l’appetito e stimola la digestione. La muscari comosum, detta comunemente pianta di Lampascioni, possiede una moltitudine di proprietà benefiche per la salute. Nel Salento, ogni primo venerdi di Marzo, si venera la Madonna dei Lampascioni, nella piccolissima cittadina di Acaya, e alla celebrazione religiosa si unisce quella tipicamente pagana, caratterizzata dalla sagra, durante la quale è possibile degustare tale prodotto in molteplici salse. Caratteristica peculiare dei lampascioni è inoltre la presenza di mucillagine, sostanza che, a contatto con l’acqua, si gonfia, producendo effetti emollienti e rinfrescanti per l’intestino, prevenendone anche la degenerazione tumorale.